Stampa

I calendari dell'Associazione

Scritto da Redazione SanPrisco.net. Postato in Attività

 

  • 2011

    2013: "Il Tifata"

    Il tradizionale calendario dell'Associazione Storia Locale San prisco è dedicato quest'anno al Monte Tifata che domina il panorama di San Prisco. Ogni mese ospita una prospettiva diversa, uno scorcio peculiare del profilo della montagna di San Prisco

  • 2011

    2012: "Edicole votive di San Prisco"

    Il tradizionale calendario dell'Associazione Storia Locale San prisco è dedicato quest'anno alle edicole votive presenti nel territorio di San Prisco. Ogni mese mostra una fotografia di una edicola votiva con sullo sfondo l'immagine stilizzata della strada in cui è situata.

  • "Santi in processione"

    Il tradizionale calendario dell'Associazione Storia Locale San prisco è dedicato per il 2009 alle tradizioni religiose cittadine.

  • "Soldati"

    Il calendario 2008 è dedicato alla figura del soldato e del ruolo che assume all’interno del nostro immaginario collettivo che lo pone a metà strada tra la guerra e la pace. E’, però, il suo apporto pacifico e solidale ad essere il leitmotiv del calendario. Sono i soldati sanprischesi i veri protagonisti. Dalla Somalia ai Balcani, dall’Iraq all’Afghanistan e al Libano.

  • "Cumpagnia bella"

    Il nuovo anno gira intorno al tema “Cumpagnia bella”. Fermate da uno scatto, tutte quelle situazioni sociali, politiche, lavorative, associative e familiari in cui un determinato gruppo si riuniva periodicamente per imparare un mestiere, per parlare di politica, per fare una “scampagnata”, per puro divertimento o semplicemente per chiacchierare. 

  • "Lo sport nel ricordo di uno scatto"

    Siamo giunti alla terza pubblicazione di un calendario da parte dell’Università di Santo Prisco. Il 2006 si presenta all’insegna dello sport. Questo il tema del nuovissimo calendario per l’anno appena arrivato, la cui realizzazione è stata patrocinata dal Comune di San Prisco e dall’Associazione culturale “ Storia locale”.

  • "Comme ce se spusàve"

    “Cumme ce se spusàve”, questo è il titolo che ci accompagna per dodici lunghi mesi, un viaggio nel tempo che percorre epoche differenti, dall’immediato dopoguerra, agli indimenticabili anni cinquanta, per poi arrivare al 1960.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Questo sito utilizza i cookie per una migliore esperienza di navigazione.

Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.

Approvo